Guarda il miglior video della settimana:

News sul nostro sito web:

 
 
03.09.2016 14:44

A Teulada l'inciviltà non si rassegna a sparire, è ormai radicata da troppe generazioni. Nonostante ci si trovi in uno dei luoghi più belli dell'isola, si continua ad insozzare il territorio con immondizia varia, si inquina la sabbia bianca delle spiagge con mozziconi di sigarette e porcherie varie. Ci si trova di tutto, da bottiglie di birra, cartacce, scatolette, bicchieri e piatti di plastica, bottigliette d'acqua vuote e scatolette taglienti di tonno, simmental ecc. Ma ecco che il buonsenso di alcuni turisti lombardi in zona si manifesta anche quest'anno. Come facemmo noi l'anno scorso, anche quest'anno qualcuno ha piegato la schiena e si è messo a fare ciò che si potrebbe tranquillamente evitare con dei piccoli accorgimenti dettati dalla buona educazione e dall'intelligenza. Anche quest'anno il turista si è accorto dello sfregio a quel meraviglioso territorio e si è messo a raccogliere l'immondizia generata da altri. Solo che questa volta a dare il buon esempio sono stati dei bambini lombardi. Lo hanno fatto per rispetto verso un territorio nel quale erano in vacanza, perché noi lombardi come altri indignados di altre regioni d'Italia, forse, a differenza degli indigeni di Teulada, quando siamo in vacanza, non ci limitiamo solo a godere del luogo in cui siamo, ma cerchiamo anche di rispettarlo e di averne cura...

 
26.06.2016 22:26

E' accaduto ieri, alla festa dell'ENPA che si è tenuta presso il Parco Gallo, uno dei parchi più belli di Brescia. Una donna sfila al concorso con due cani e racconta ai presenti la loro triste storia. "Li ho salvati durante un viaggio in Cina, altrimenti, la se li sarebbero mangiati". Solo sei giorni fa ha avuto luogo il festival di Yulin, nota manifestazione in cui migliaia di cani e gatti vengono brutalizzati e mangiati. 

 

 

 GERMANIA IN BALIA DEI MIGRANTI: BAMBINA SIRIANA CONDANNATA ALLA PEDOFILIA DEL MARITO DALLA CORTE SUPREMA FEDERALE

 

 
06.06.2016 20:52

Caos in Germania, la giustizia è in imbarazzo per i migranti che giungono nel territorio e che risultano essere già sposati in base alle regole della Sharia con ragazzine minorenni. La Corte Suprema Federale però si è pronunciata in favore dei migranti: rimarranno sposati legalizzando così alcuni casi di pedofilia. 

 

 
 

 

 

©Sito Ufficiale - "LiberazioneItaliana" Tutti i diritti riservati.

          

Segui Raffaele Molinari su Google+